Cosa vedere a Edimburgo: 20 chicche di viaggio

CIAO SONO CLAUDIA MARCHIONNI

Travel Writer e Avvocato dei Freelance.

La mia missione? Farti scoprire “chicche” di viaggio nel Mondo!

cosa vedere a edimburgo
Tempo di lettura: 13 minuti

Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2024 by Claudia Marchionni

Cosa vedere a Edimburgo: un labirinto di fascino tra storia, mistero e panorami mozzafiato.

Scopri i segreti della capitale scozzese: castelli millenari, vicoli segreti, musei curiosi, quartieri vivaci e viste da togliere il fiato.

Cosa vedere a Edimburgo

Cosa vedere a Edimburgo

Cosa vedere a Edimburgo per un viaggio indimenticabile nella capitale scozzese?

Il fascino senza tempo di Edimburgo ti guiderà tra castelli millenari, vicoli segreti, musei insoliti, edifici gotici, quartieri pittoreschi e panorami mozzafiato.

Dagli imperdibili simboli della città alle chicche più insolite, suddividerò le cose da vedere a Edimburgo in itinerari tematici” in modo da rendere più comprensibile la tipologia di esperienza da non perdere!

Cosa vedere a Edimburgo: Itinerario classico nella Old Town di Edimburgo

Se è il tuo primo viaggio a Edimburgo, avrai sicuramente piacere di vedere i luoghi più tradizionali e conosciuti perché caratterizzano fortemente la città.

In altre parole, ti aspetta una giornata dedicata alla scoperta della Old Town: un affascinante labirinto di vicoli medievali, edifici storici e strade acciottolate.

1. Castello di Edimburgo

Cosa vedere a Edimburgo

Sulla cima di Castle Rock, il Castello domina il panorama della città di Edimburgo con la sua imponenza regale.

Varcando le sue antiche mura ci si immerge nell’anima della Scozia, tra tesori reali, oscuri segreti e pietre cariche di storie che raccontano di battaglie, assedi e intrighi reali.

Esplorando la fortezza inespugnabile incontrerete la Cappella di Santa Margherita, il più antico edificio di Edimburgo, e visiterete le segrete sotterranee dove venivano rinchiusi i prigionieri.

Ammirerete poi i Gioielli della Corona scozzese custoditi gelosamente all’interno del castello e ascolterete il frastuono del colpo di cannone dell’One O’Clock Gun che ricorda a turisti e residenti che sono giunte le 13.

Non perdetevi l’occasione di immergervi nella magia di questo luogo fiabesco fuori dal tempo.

2. Royal Mile

Il Royal Mile non è solo una suggestiva e piacevole passeggiata tra i due gioielli di Edimburgo: dal maestoso Castello al Palazzo di Holyroodhouse, residenza storica dei monarchi scozzesi.

Rappresenta un vero viaggio nel tempo tra edifici antichi, cortili segreti e negozi storici.

Se la prima parte adiacente il Castello di Edimburgo pullula di turisti, del suono delle cornamuse degli artisti di strada con kilt sgargianti e di negozi di souvenir, man mano che la strada si allontana dal trambusto, l’atmosfera si trasforma e tutto si fa più pacato.

Ecco, allora, che l’anima turistica cede il passo ad un’autenticità più sobria: pub storici, negozi di artigianato, vetrine di antiquariato, sale da tè.

È qui, a pochi passi del Palazzo di Holyroodhouse, che il Royal Mile svela la sua anima più vera.

3. Palace of Holyroodhouse

All’estremità meridionale del Royal Mile, dove il vociare dei turisti cede il passo alla quiete dei giardini reali, sorge il Palace of Holyroodhouse, residenza ufficiale del monarca britannico in Scozia.

Eretto come abbazia nel XII secolo da Davide I, questo palazzo rinascimentale conserva un’aura di mistero e fascino regale.

Il Palazzo di Holyroodhouse attira i visitatori curiosi di conoscere gli intrighi e le leggende che ruotano intorno alla sfortuna regina Maria Stuarda.

Tra queste mura, nella sua camera da letto che rappresenta il fiore all’occhiello della visita al palazzo, l’affascinante regina di Scozia trascorse i suoi ultimi turbolenti anni prima della tragica decapitazione.

Passeggiando nei sontuosi appartamenti reali, tra arazzi fiamminghi, soffitti affrescati, ritratti regali e mobili d’epoca, il visitatore può ammirare uno spaccato affascinante sulla vita di corte.

4. Victoria Street

Nel cuore della suggestiva Old Town di Edimburgo, dove il tempo sembra essersi fermato tra le mura medievali, si nasconde la strada più amata dai turisti: Victoria Street.

Battezzata con questo nome in onore della Regina Vittoria, la via acciottolata più fotografata di Edimburgo si erge su due livelli, regalando ai visitatori un’esperienza molto suggestiva.

Casette di colori variopinti di susseguono per tutta la stradina in salita tra caffè, ristorantini e negozi molto particolari che evocano magia e mistero.

Non a caso, per i fan di “Harry Potter” questa via rappresenta perfettamente la “Diagon Alley” raccontata dalla Rowling per descrivere il luogo in cui si trova la Gringott, la banca dei maghi della saga più famosa del mondo.

Ancora oggi, è meta di pellegrinaggio dei fan di tutto il mondo che si accalcano in fila per ore davanti a caratteristici negozi a tema magia come il The Great Wizard ed il Museum Context UK.

5. St Giles Cathedral

Nel cuore pulsante della Royal Mile, si erge un gioiello gotico che custodisce secoli di storia e fascino: la Cattedrale di Sant’Egidio.

Le sue guglie svettanti verso il cielo saranno un richiamo irresistibile che vi condurrà in un luogo di culto ma anche di coronazione e persino rifugio durante le aspre lotte tra Scozia e Inghilterra.

Al suo interno la luce filtra attraverso le vetrate colorate tingendo l’ambiente di mille sfumature e illuminado le navate, ornate da elaborate tombe di nobili e personaggi illustri.

Infine, fermatevi a contemplare la Thistle Chapel, un capolavoro di intagli in legno che custodisce gli stemmi dei Cavalieri dell’Ordine del Cardo, la più alta onorificenza di Scozia.

Cosa vedere a Edimburgo: Itinerario artistico di Edimburgo tra musei, architettura e street art

Oltre al suo fascino storico, Edimburgo nasconde un’anima artistica vibrante.

Musei di fama mondiale, architetture gotiche e street art colorata ti accompagneranno in un percorso alla scoperta della creatività che pulsa in questa città.

6. National Museum of Scotland

Chiamarlo “museo” è riduttivo, Il National Museum of Scotland è una struttura imponente di grande bellezza architettonica che custodisce i tesori della storia scozzese e del mondo.

L’originale museo vittoriano con colonne e balconate di ghisa sormontato da una cupola di vetro accoglie il visitatore all’ingresso, lasciandolo senza parole già al primo impatto.

A seconda delle tue preferenze, potrai decidere di vivere un viaggio nella preistoria, tra i fossili di dinosauri (tra cui un Tyrannosaurus rex) e i manufatti dei primi abitanti della Scozia, oppure nel medioevo tra gioielli celtici e armature medievali.

Ma il National Museum of Scotland non è solo storia: il mondo della scienza e della tecnologia ti stupirà con le sue invenzioni rivoluzionarie come la pecora “Dolly”, il primo mammifero clonato.

Prima di andartene, sali al piano 6 del museo per ammirare la città di Edimburgo dalla terrazza panoramica.

7. Museo degli Scrittori

Nascosto in un pittoresco cortile del Royal Mile, nel cuore dell’Old Town, si trova una chicca per tutti gli amanti della letteratura: il Museo degli Scrittori.

L’elegante dimora del XVII secolo, la Lady Stair’s House, svela le vite di tre colossi della letteratura scozzese: Robert Burns, Sir Walter Scott e Robert Louis Stevenson.

Tra manoscritti originali, lettere ingiallite dal tempo e oggetti personali degli scrittori verrete catapultati in un mondo di fantasia e avventura.

Il Museo è piccolo e gratuito, il che lo rende perfetto per una breve sosta in un luogo molto insolito e suggestivo.

8. Scottish Parliament Building

Audace e anticonvenzionale, insomma la rappresentazione perfetta dell’anima della Scozia, così può essere definito questo iconico edificio: Il Parlamento scozzese.

Scordatevi l’idea di austeri palazzi governativi: qui vi troverete di fronte a un capolavoro contemporaneo che fonde tradizione e innovazione in un connubio armonioso.

Il Vetro e l’acciaio si intrecciano con la pietra e il legno, creando forme inusuali dal forte significato simbolico.

In alcuni giorni della settimana potrete partecipare come spettatori ad una seduta del Parlamento nella Main Hall, una stravagante sala con appuntite travi di quercia nel soffitto.

Il Parlamento scozzese non è solo un luogo di potere, ma anche un centro culturale con un ricco programma di eventi tra mostre, concerti e conferenze, aperte al pubblico e gratuite.

9. Street art in Old Town

Edimburgo non è solo castelli imponenti e vicoli segreti, ma anche colori e creatività che esplodono sui muri e sui quartieri meno battuti dai turisti.

A pochi passi dalla Royal Mile, in una strada defilata della Old Town che non attira certamente per le sue attrazioni turistiche, si trovano però delle chicche per gli amanti della street art.

Grazie allla Southside Association, alcuni cortili di Nicolson Street (Haddon’s Court Pends) sono stati trasformati in tele d’autore sotto la guida dell’artista Kate George che ha progettato e supervisionato i murales.

Rimenendo su Nicolson Street, accanto al City Restaurant in Nicolson Street, si trova un pesce gigante che saltella su un muro di mattoni grazie alla mano di Rouge-One, l’artista di graffiti di Glasgow.

Fuori dalla città, invece, la storia marittima della città di Leith viene raccontata con spirito combattivo nel murales realizzato dagli artisti scozzesi Tim Chalk e Paul Grime, all’angolo tra Coburg St e N Jct St.

10. Scott Monument

Come un faro di pietra che guida i pellegrini della letteratura, svetta verso il cielo un’imponente guglia gotica.

Lo Scott Monument, tributo al grande scrittore scozzese Sir Walter Scott, domina i giardini di Princes Street, nella New Town.

Le sue decorazioni evocano le storie immortali di Scott, quelle dei romanzi cavallereschi e dei racconti di fantasmi.

Non solo un’opera d’arte ma anche punto panoramico con una vista che spazia dal Castello di Edimburgo al Royal Mile e fino al mare del Firth of Forth.

Cosa vedere a Edimburgo in 3 giorni: Itinerario a Edimburgo tra chicche insolite

Esaurito il classico itinerario di Edimburgo, se ami le tappe più insolite, ti consiglio di visitare alcuni luoghi davvero particolari.

In questo modo, potrai allontanarti dai classici itinerari turistici e visitare Edimburgo in una chiave diversa e meno conosciuta.

Ho selezionato i luoghi che mi hanno maggiormente affascinato per il loro valore storico che racconta tanto del passato della città.

11. Royal Yacht Britannia

Il Royal Yacht Britannia, l’iconico panfilo della Famiglia Reale Britannica, riposa ora nel porto di Leith, pronto a svelarvi i segreti di un passato glorioso.

Tutto è rimasto esattamente come ai tempi in cui la nave salpava i mari di tutto il mondo nei suoi 42 anni di attività.

Si ha la costante impressione che le Regina Elisabetta II possa apparire, da un momento all’altro, sul ponte riccamente decorato.

Proprio negli eleganti appartamenti anni ’50, la Regina Elisabetta II ha trascorso innumerevoli momenti spensierati con la sua famiglia; in quei sontuosi saloni ha ricevuto importanti Capi di Stato.

Una sbirciatina nelle cabine dell’equipaggio e nelle cucine ancora attrezzate con stoviglie d’epoca, vi farà comprendere come si svolgeva la vita quotidiana di coloro che dedicavano la propria esistenza al servizio della Regina.

Prima di lasciare il museo galleggiante, concedetevi una sosta nella Royal Deck Tea Room sul ponte superiore sorseggiando un tè con degli squisiti scones, il dolce tipico scozzese, ammirando la vista sul Fiordo di Forth.

12. Rosslyn Chapel

Che vogliate ripercorrere la leggendaria ricerca del Santo Gral o, semplicemente, vivere un’esperienza fuori dall’ordinario, la Rosslyn Chapel è un luogo imperdibile nel vostro viaggio a Edimburgo.

Custodita gelosamente tra le verdi colline a sud di Edimburgo, la Rosslyn Chapel sorge come un gioiello di pietra scolpita nel XV secolo.

Questo capolavoro dell’architettura gotica, ricca di simboli enigmatici e decorazioni elaborate, non poteva che dare vita a numerose leggende come quelle legate ai Cavalieri Templari.

Il romanzo di Dan Brown Il Codice Da Vinci, ambientato proprio qui, ha sicuramente contribuito ad alimentare il fascino e il mistero che circondano questo luogo, facendo della cappella una meta di pellegrinaggio per curiosi da tutto il mondo.

13. Cortili (c.d.”Close”)

Tra le cose da non perdere a Edimburgo, la ricerca dei suoi suggestivi “close“.

Questi stretti passaggi, spesso bui e tortuosi, offrono scorci unici sulla vera anima della città.

Ad ogni angolo della Old Town, ci si può imbattere in una sorpresa: un cortile fiorito, una statua misteriosa, un murales inaspettato.

Il mio consiglio è quello di entrare a caso negli ingressi che troverete soprattutto lungo la Royal Mile e di curiosare tra i vicoli acciottolati, circondati da alte mura di pietra e illuminati da flebili lampioni.

14. Royal Botainc Garden

Per una sosta davvero insolita, lontana dal vociare chiassoso della Old Town, il Royal Botanic Garden è una tappa da non perdere nel tuo itinerario di Edimburgo.

Da orto di piante medicinali, fondato nel 1670, questo paradiso verdeggiante si è evoluto in un’oasi di sette ettari che ospita oltre 13.000 specie vegetali provenienti da ogni angolo del pianeta.

Dalle orchidee della Glasshouse Vittoriana alle enormi felci del Bosco dell’Himalaya, fino alle splendide rose del Giardino delle Rose.

Il più antico giardino botanico della Gran Bretagna nasconde al suo interno un giardino roccioso del 1871 e una spettacolare serra del 1834 in stile vittoriano.

15. Georgian House

Tra le eleganti facciate di Charlotte Square in New Town, la Georgian House offre un affascinante viaggio nel tempo all’epoca georgiana, uno dei periodi più affascinanti della storia di Edimburgo.

Varcare la soglia di questa dimora storica di cinque piani permette al visitatore di scoprire come vivevano i personaggi abbienti di Edimburgo nel XVIII secolo.

Nei sontuosi salotti arredati con mobili d’epoca si possono ammirare raffinati dipinti di artisti rinomati come Sir Henry Raeburn e Allan Ramsay.

Mentre nella cucina restaurata sono conservati attrezzi dell’epoca per preparare gustosi banchetti.

Scendete anche nei sotterranei della casa per scoprire la cantina dei vini e le stanze dei domestici.

Cosa vedere a Edimburgo: itinerario tra i quartieri di Edimburgo più caratteristici

Edimburgo, città sospesa tra il fascino medievale e l’anima cosmopolita, non è solo la Old Town.

Oltre ai monumenti iconici dei suoi quartieri più famosi, come il Castello e il Royal Mile, la vera essenza della città si svela nei suoi quartieri più caratteristici, lontani dalle rotte turistiche più battute.

Ogni quartiere è un piccolo gioiello da scoprire, un invito a esplorare angoli nascosti per vivere esperienze autentiche.

16. New Town

Dopo il viaggio nel passato medievale della Old Town, lasciatevi sorprendere dall’eleganza neoclassica della New Town.

Un quartiere di rara bellezza tanto da esser inserito, insieme alla Old Town, tra i luoghi Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Nata nel XVIII secolo come ampliamento della città vecchia, questo quartiere si distingue per la sua armonia architettonica, caratterizzata da ampi viali, piazze geometriche e palazzi in stile georgiano.

Ammirate la grandiosità di Charlotte Square, circondata da giardini fioriti e da dimore ottocentesche.

E poi concedetevi una pausa rilassante nei Princes Street Gardens, con una vista spettacolare sul Castello di Edimburgo e sulla Old Town.

Ma la New Town non è solo architettura.

Tra le sue strade alberate si nascondono musei di fama mondiale, come la Scottish National Portrait Gallery e boutique alla moda a George Street.

Ristoranti eleganti dove un tempo sorgevano luoghi storici come il Dome si alternano ad una vivace vita serale sulla strada pedonale di Rose St.

17. Stockbridge

Lasciatevi alle spalle lo stile gotico, i grandi edifici ed il rumore delle cornamuse che attirano i turisti e preparatevi a scoprire l’anima bohémien, anticonformista e romantica di Edimburgo.

Il quartiere di Stockbridge vi accoglierà con un labirinto di strade acciottolate, casette in pietra color pastello e giardini fioriti.

Non troverete grandi attrazioni e musei di fama mondiale ma la pace di un quartiere residenziale frequentato solo dai local.

Stockbridge è il paradiso degli amanti dell’arte e del vintage con i suoi negozietti d’antiquariato, librerie indipendenti e caffè letterari.

Se siete alla ricerca di un pezzo originale da portare a casa, questo è il quartiere giusto!

Non perdetevi il Royal Botanic Garden, un’oasi di verde ricca di piante rare e fiori profumati, o una passeggiata lungo il Water of Leith, il fiume che attraversa il quartiere regalando scorci pittoreschi.

Per i più golosi è obbligatoria una sosta gastronomia da Ian Mellis per assaggiare i suoi spettacolari formaggi della tradizione scozzese in una bottega dal sapore retrò e al Stockbridge Market, il mercato domenicale con i prodotti locali.

18. Dean Village

Dimenticatevi il 2024, nel quartiere di Dean Village il tempo si è fermato al medioevo!

È questa la prima sensazione che si prova affacciandosi dal Dean Bridge, un ponte ad arco in pietra risalente al XVIII secolo che offre una vista spettacolare sul fiume e sulla gola sottostante.

Il fiorente centro industriale di un tempo, animato da mulini ad acqua e fabbriche, si è trasformato in un’oasi di pace che conquista per il suo fascino.

Fondato nel XII secolo dai monaci dell’abbazia di Holyrood, questo antico borgo di mugnai conserva ancora intatta la sua atmosfera medievale, con le sue casette in pietra adagiate lungo le rive del fiume Leith.

Non troverete ristoranti, bar e negozi di alcun tipo: solo un insolito carretto che vende bibite e dolcetti.

Da questo luogo si può partire per una piacevole passeggiata lungo il Water of Leith Walkway, un sentiero che costeggia il fiume e conduce a pittoreschi scorci, cascate nascoste e piccoli templi romani.

19. Calton Hill

Tra le cose da vedere a Edimburgo non può mancare la vista della città dall’alto da uno dei suoi punti panoramici.

Il quartiere di Calton Hill è uno dei luoghi migliori per ammirare il sole che tramonto sui tetti di Edimburgo con una vista spettacolare dei dintorni e fino al Fiordo di Forth.

Ma non è solo questo!

In cima a Calton Hill sorge una vera e propria acropoli a cielo aperto in cui maestosi monumenti raccontano la storia e le glorie della Scozia.

Il National Monument of Scotland, ispirato al Partenone di Atene, veglia sulla città con la sua imponenza incompiuta, mentre il Nelson Monument rende omaggio all’ammiraglio britannico con la sua alta colonna.

Un luogo molto amato dagli abitanti della città che raggiungono la sua cima per vivere un momento di relax, concedersi un picnic sul prato o semplicemente godersi la vista mozzafiato.

20. Leith

Oltrepassando il Water of Leith, si entra in un mondo completamente diverso: Leith, il quartiere portuale di Edimburgo.

Alle porte di Leith, un gigante murales ispirato alla vita marittima vi darà il benvenuto.

Passeggiando lungo le banchine del porto, si possono ammirare i pescherecci colorati e i vecchi magazzini in mattoni rossi, ormai convertiti in ristoranti, pub e negozietti di artigianato.

Passeggiando lungo la via principale, il Royal Mile di Leith, ci si imbatte in antichi, botteghe artigiane e negozi vintage.

Qui si trova il Royal Yacht Britannia, l’ex panfilo della Regina Elisabetta II, ora museo galleggiante che custodisce momenti di vita privata della famiglia reale.

Cosa vedere a Edimburgo: Mappa Itinerario a Edimburgo.

Come di consueto, la Mappa dell’itinerario di Edimburgo da scaricare sul tuo telefono per non perderti nessuna delle cose da vedere a Edimburgo che ho indicato nell’articolo.

Buon Viaggio a Edimburgo!

Quale delle 20 cose da vedere a Edimburgo ti incuriosisce di più?

Fammelo sapere lasciandomi un commento qui sotto oppure nei miei canali social di Instagram Facebook.

Per altre Chicche di Viaggio, puoi leggere i miei articoli e seguirmi sui miei canali social.

A presto con un nuovo percorso fuori dall’ordinario!
Claudia

In regalo per te, le mie Guide di Viaggio!

CHE NE DICI DI 2 GUIDE GRATUITE PER SCOPRIRE I POSTI PIÙ BELLI DI AMSTERDAM E DI PESARO

2 Guide ricche di tanti consigli utili: cosa vedere, dove mangiare, le 10 esperienze da non perdere…e tanto altro!
Buona Lettura!!!

TI è piaciuto l'articolo ? CONDIVIDILO nei tuoi social preferiti o via email con i tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mi dispiace non poter più condividere le notizie con te :(

Controlla la tua casella email per confermare l'iscrizione!

Grazie per esserti iscritto/a alla mia Newsletter!